Fondazione Insieme Per La Vista

News

L’intervento di cataratta sembra migliorare la visione dei pazienti con degenerazione maculare senile. Da uno studio (AREDS) pubblicato nel mese di ottobre negli Usa risulta che l’intervento di cataratta migliori la visione dei pazienti affetti da degenerazione maculare senile (DMS) sia allo stadio iniziale sia a quello più avanzato e indipendentemente dalla forma (secca o umida)

Ottime notizie dagli Usa per chi soffre di degenerazione maculare senile e di retinite pigmentosa: prosegue con successo la sperimentazione del Progetto della Retina Artificiale condotto dal Dipartimento americano dell’Energia (DOE) che ha come obiettivo lo sviluppo di una protesi retinica microelettronica in grado di ridare la vista ai pazienti colpiti dalle patologie retiniche. Grazie al progetto potrebbero riacquistare la capacità di lettura, il riconoscimento dei tratti facciali e una mobilità senza ausili i pazienti colpiti da degenerazione maculare senile e retinite pigmentosa.

Per Vedere Fatti Vedere onlus è stata scelta da Google Grant e avrà una campagna pubblicitaria gratuita sul web. Anche il colosso mondiale Google non è rimasto indifferente alla grave emergenza socio- sanitaria che in tutti i Paesi industrializzati sta colpendo milioni di over 65 affetti da due gravi patologie oculari che al momento portano alla cecità perché incurabili, la degenerazione maculare senile DMS e il glaucoma. Per questo ha deciso di offrire nei prossimi mesi alla onlus italiana Per Vedere Fatti Vedere una campagna pubblicitaria gratuita sul motore di ricerca Google, attraverso il programma Google Grants.

Per Vedere Fatti Vedere onlus aderisce alla Settimana mondiale di lotta alla degenerazione maculare senile DMS (19-27 settembre) e denuncia il preoccupante disinteresse generale verso questa grave patologia che colpisce gli over 50, portandoli alla cecità. In occasione della Settimana di Lotta alla DMS Per Vedere Fatti Vedere onlus e la AMD Alliance lanciano la “campagna virale” dell’autotest per la DMS. E’ un breve video che in pochi minuti verifica lo stato della nostra vista ed eventuali segni premonitori. Il test gratuito è su questo sito. Clicc su ESEGUI L'AUTOTEST SULLA DMS Si può scaricare e far circolare tra gli amici e i colleghi.

Il Prof Pasquale Troiano, Presidente di Per Vedere Fatti Vedere onlus, siederà al Tavolo per le Terapie oculari dell’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) portando anche le istanze dei pazienti affetti da DMS e glaucoma. Il Prof Troiano è stato invitato dal Direttore Generale dell’AIFA, Prof. Guido Rasi, a far parte dell’Advisory Board permanente costituito dall’AIFA per affrontare i sempre più complessi temi legati alle patologie oculari, tra cui DMS e glaucoma. Il Prof. Troiano, Presidente della più importante onlus italiana di riferimento per queste due malattie porterà al Tavolo tecnico le istanze delle centinaia di migliaia di pazienti che ne sono colpiti.

Da oggi la nostra onlus ha a disposizione un nuovo mezzo per farsi conoscere: un splendido spot radiofonico che le è stato donato dal prestigioso Studio Elite di Milano, che festeggia in questi giorni i suoi 16 anni di attività.

Dal tonno e dal salmone una barriera protettiva contro la degenerazione maculare senile. Gli acidi grassi Omega 3 di cui sono ricchi tonno e salmone sono una valida barriera protettiva contro la DMS. E’ la conclusione a cui è giunto uno studio realizzato presso il Laboratory for Nutrition and Vision Research (LNVR) e Jean Mayer USDA Human Nutrition Research Center on Aging (HNRCA) presso la Tufts University. I ricercatori hanno osservato l’assunzione di due acidi (DHA e EPA) da parte di 2.924 pazienti di età compresa tra i 55 e gli 80 anni.

Bocciati i pazienti con il glaucoma: sono poco attenti nell’assunzione dei farmaci prescritti. E’ stato pubblicato nei giorni scorsi negli Usa l’esito di una ricerca condotta su un campione significativo di pazienti affetti dal glaucoma: mentre il 90% dichiara di essere certo di seguire in modo appropriato la prescrizione medica e di avere una tecnica corretta nell’instillazione dei colliri, messi all’opera, meno di un terzo ha dimostrato di essere in effetti in grado di farlo in modo corretto. “E’ di fondamentale importanza – ha dichiarato il Dr. Alan L. Robin durante un’intervista alla Reuters Health- per la buona riuscita di un trattamento medico, avere una discreta abilità nell’assumere in modo corretto i farmaci prescritti.

Da una proteina arrivano buone notizie per chi soffre di degenerazione maculare senile umida. E’ ben nota l’importanza di una diagnosi precoce nel trattamento della degenerazione maculare senile DMS e nella prevenzione della perdita della vista. Dagli USA arriva una buona notizia per chi soffre di questa malattia nella forma “umida”, la più grave e invalidante. Un recente studio ha concluso che, se si blocca l’attività di una proteina nota come CCR3, si riduce la crescita anormale dei vasi sanguigni nell’occhio, fenomeno associato alla forma umida di DMS.

Si invitano i pazienti affetti dal glaucoma a informare, nel caso ce ne fosse bisogno, il proprio medico di famiglia della sospensione della Nota 78 per il rimborso dei farmaci anti-glaucoma.